Quali sono le migliori caldaie a condensazione?

Come trovare le migliori caldaie a condensazione?

Scegliendo di installare una tra le migliori caldaie a condensazione si ha la possibilità di ottenere una serie di caratteristiche molto positive che riescono ad ottenere delle specifiche tecniche di grande livello. E’ necessario tenere presente che questo dispositivo è dotato di una serie di caratteristiche in grado di mantenere delle alte prestazioni con dei consumi decisamente sotto controllo. In effetti mediante questa tipo di caldaia il calore non viene prodotto solo dal metano ma anche sfruttando il calore dei fumi che di solito viene disperso nell’ambiente. Tra le altre cose questo tipo di prodotto concorre all’Ecobonus.

Quali sono le migliori caldaie a condensazione?

Quali sono le migliori caldaie a condensazione?

I marchi delle migliori caldaie a condensazione sono quelli che da sempre hanno ottenuto un grande successo in questo settore ovvero l’Ariston, la Junker, la Beretta, Riello e Baxi. Questi sono i modelli che possono essere considerati i principali:

  • Ariston Cares Premium 30 per ciò che concernono le caldaie  murali a condensazione;
  • Beretta 20096474 caldaia condensazione Mynute Green;
  • Riello Caldaia Start Condens 25 KIS;
  • Baxi Caldaia Duo-Tec Compact HT24.

Naturalmente ce ne sono molte altre anche se in questo caso specifico queste soluzioni possono essere la scelta migliore se si decide di installare questo tipo di dispositivo. E’ però importante comprendere che bisogna calcolare bene gli spazi in modo che tutto si possa incastrare alla perfezione.

Come scegliere le migliori caldaie a condensazione?

Naturalmente quando si deve scegliere una tra le migliori caldaie a condensazione si deve tenere presente che è possibile chiedere maggiori informazioni magari anche per un sopralluogo ad aziende che si occupano di assistenza caldaie Roma o della città in cui vivete. E’ necessario tenere presente che si riesca a garantire una resa abbastanza elevata arrivando al 97,5% con temperature tra i 60 e gli 80 gradi. Un altro interessante elemento da controllare è la necessità di non scendere sotto la classe energetica A+ in modo da ottenere un buon risparmio energetico.